Quanto costa il tuo outfit?






Girando per la rete mi sono imbattuto in molteplici video i cui si gareggia a chi indossa vestiti ed accessori più costosi. Si tratta di incontri organizzati da vari video blogger in varie città, dove i partecipanti illustrano tutto ciò che indossano e si fa un calcolo del costo complessivo del proprio outfit, ovvero del proprio abbigliamento. 
Si vedono ragazzini indossare calzini che costano quanto un paio di jeans, cinture del valore della rata di un mutuo, a volte indossate a tracolla (...), t-shirt da centinaia e giacche da migliaia di euro, veri e propri gioielli fino a dei Rolex.


Alla base di questo fenomeno c'è l'importanza del "fattore" costo sul modo di vestire dei giovani occidentali (e non solo oserei dire a questo punto...). Il seguire mode, stili di abbigliamento e ricercare una certa estetica è insito nell'uomo contemporaneo, ognuno di noi lo fa, anche chi afferma di rifiutare tutto ciò, consciamente o meno il modo di vestire è diventata una parte importante della propria identità. Tutto ciò è ancora più significante in un adolescente, l'estetica è parte essenziale dei suoi processi di individuazione ed appartenenza.
L'elemento di novità nelle mode attuali è che i processi di accettazione e di prestigio sociale, attraverso l'adozione di determinati canoni estetici all'interno del gruppo dei pari, sembrano svuotare di significato l'estetica stessa a favore dell'elemento commerciale.
Il canone estetico è sminuito a discapito del valore commerciale, l'abito acquista o perde di significato in base al suo prezzo, l'estetica sembra quasi negata a favore della mercificazione dell'abito.



La seconda riflessione che mi viene in mente è la seguente: in un periodo storico dove è in corso un progressivo impoverimento di tutte le classi sociali (a favore dell'accumulo di una stretta cerchia di individui...), la reazione dei giovani, ma non solo (...), è di ostentare ricchezza. Ancora una volta, anzichè spezzarle, si lucidano le proprie catene, gli adolescenti attuali giocano a fare i ricchi mentre si prepara loro un futuro da schiavi.

0 commenti:

Posta un commento

Ti ricordo che se commenti con un account registrato ACCONSENTI a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.